NUOVI TREND in F1: dalle SPONSORSHIP alle PARTNERSHIP

F1 2016 Report Repucom

Milano, 16.03.16 – Mentre il mondo della Formula 1 si prepara il prossimo weekend all’inizio della stagione 2016, Repucom presenta l’ultimo report sulla F1 ed offre un nuovo punto di vista su come lo scenario commerciale di questo sport stia cambiando.

Attualmente, gli sponsor delle squadre, dei piloti e delle competizioni investono poco meno di 1 miliardo di $ ogni anno in questo sport, un dato che è rimasto praticamente immutato nelle ultime tre stagioni.

Tuttavia, la tipologia di aziende che investe nella F1 è variata: non più brand che puntano al consumatore ma che si concentrano sulle opportunità B2B in settori quali IT, hardware e fornitura di prodotti industriali che sono sempre più presenti. Allo stesso tempo, se precedentemente i brand in F1 prediligevano le sponsorship e le strategie di branding, ora sono molto più interessati alle partnership.

F1 SPONSORSHIP REPORT 2016 - Free download

Con l’inizio imminente della stagione 2016, questo report esamina lo scenario commerciale e mediatico della Formula 1 e mostra approfonditamente come alcuni dei team stiano cambiando le loro strategie di partnership – insight importanti per chiunque già investa nella F1 o ne abbia intenzione in un futuro prossimo.

Scarica il report

Nigel Geach, Senior Vice President Motorsport, Repucom ha dichiarato: “Stiamo assistendo ad un reale cambiamento nello scenario commerciale della F1: mentre un tempo i brand erano solo preoccupati della visibilità del logo e dell’exposure globale in TV che lo sport poteva offrire, adesso vediamo aziende molto più interessate all’utilizzo delle partnership in F1 focalizzandosi su tre aspetti fondamentali: l’incremento delle vendite dirette ad altri business durante il weekend di gara, la dimostrazione delle proprie capacità e del know-how ed il coinvolgimento dei clienti attraverso attività di hospitality.

“Hass ed Hilton sono esempi perfetti di come vengono utilizzate le loro partnership per aumentare direttamente le vendite nel weekend di gara. Haas F1, il nuovo team di proprietà USA, sarà in grado di tradurre il proprio successo negli Stati Uniti nella fornitura di strumenti ingegneristici di precisione creando, durante ogni competizione, uno showcase per piccole e medie aziende interessate a comprare i loro prodotti; un modello che ha sfruttato piuttosto bene anche un’azienda come Hilton. Quest’ultima ha registrato vendite per un valore molto superiore all’investimento inziale con i partner Mc Laren, ogni stagione, grazie alle reservation in hotel degli executive e degli appassionati delle gare live.

“Invece, la nuova strategia decennale di KPMG con Mc Laren è molto più incentrata sulla dimostrazione delle loro competenze. La partnership permette a KPMG di usare dati e analytics del team per sviluppare audit digitali interattivi ed analisi di previsione sui futuri sviluppi del business dei clienti.

“La partnership di BT con Williams Martini Racing offre ancora un altro esempio. Essa consente a BT di andare oltre la semplice attività di branding e di dimostrare invece, in maniera efficace, l’elevata qualità dei propri servizi di comunicazione in termini di alta velocità in un mondo complesso e dinamico come quello di Williams.”

Gli insight sono parte del nuovo report sulla F1 pubblicato da Repucom in data odierna, in vista del weekend inaugurale delle competizioni a Melbourne, Australia. Il report, che è ora disponibile per il download, tratta diverse tematiche tra le quali i profili dei team, case study approfonditi, lo scenario media e digitale e le venue che ospiteranno le gare della prossima stagione.